Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

lunedì 18 dicembre 2017

"Foglie d'autunno", ultimo atto


L'inverno sta arrivando a grandi passi e questa settimana va in onda l'ultima puntata di "Foglie d'autunno", ma non preoccupatevi, perché Enzo Giannelli tornerà molto presto!

Il tema della settimana è la donna venditrice: c'è chi vende canzoni, chi stornelli e chi fiorellini. 


La voce della settimana è quella di Pino Simonetta, allievo di Gino Franzi. 
Cantante e personaggio televisivo, finisce poi per diventare rappresentante di articoli di cancelleria, poiché la tv lo allontana in quanto calvo (e considerato poco telegenico).


La trasmissione va in onda:

- lunedì alle 10
- martedì alle 14:30
- mercoledì alle 18
- giovedì alle 21



sabato 16 dicembre 2017

La grande prosa: "L'eccezione e la regola" di Bertold Brecht


Per il ciclo "La grande prosa" questa settimana vi proponiamo "L'eccezione e la regola", opera del 1930 di Bertold Brecht. 

Radio Il Discobolo ve la propone in una versione del 1969 interpretata da Vincenzo de Toma e Ottavio Fanfani. 

Va in onda domenica e lunedì alle 21.

Wikiradio: Jane Austen, i fratelli Wright, Le Monde, Phil Ochs,



I prossimi appuntamenti con Wikiradio

Sabato 16 ore 23:30
Jane Austen



La nota scrittrice britannica, figura di spicco della narrativa preromantica, nasceva il 16 dicembre 1775. Figlia di un pastore, penultima di otto figli, Jane Austen è cresciuta in un ambiente culturale vivace e stimolante, accanto a un padre che le insegnò il francese e le basi dell'italiano, contribuendo alla sua crescita culturale con circa 500 libri. 
Autrice di romanzi e racconti, è celebre soprattutto per "Orgoglio e pregiudizio".

Domenica 17 ore 11:30
Il primo volo dei fratelli Wright.

(Foto John T. Daniels)

Il 17 dicembre 1903 il Flyer, il primo velivolo motorizzato della storia, si alzò più volte in volo: l'ultimo fu così descritto da Orville Wright (ai comandi c'era il fratello Wilbur): « Wilbur decollò per il quarto e ultimo volo verso le ore 12. Le prime centinaia di piedi furono tutte un su e giù, come nei voli precedenti, ma dopo aver coperto trecento piedi [circa 90 metri] la macchina tornò sotto controllo. I successivi quattro o cinquecento piedi vennero percorsi con solo qualche piccola oscillazione. Tuttavia, coperti circa ottocento piedi, la macchina cominciò a beccheggiare di nuovo, e, picchiando improvvisamente, colpì il suolo. La distanza coperta in volo fu misurata in 852 piedi [260 metri]; il tempo di volo era stato di 59 secondi. La struttura dell'equilibratore era gravemente danneggiata, ma la parte principale del velivolo non aveva subito alcun danno. Stimammo che avrebbe potuto essere rimesso in condizione di volare in un giorno o due. »

Domenica 17 alle 23:30
Le Monde



Il 19 dicembre 1944 esce per la prima volta il quotidiano "Le monde"; la sua particolarità è quella di uscire nel primo pomeriggio con la data del giorno seguente; il 19 dicembre 1995  sbarca su Internet all'indirizzo www.lemonde.fr.

Lunedì 18 ore 11:30
La fede alla Patria

Il 18 dicembre 1935 gli Italiani furono chiamati a donare il loro oro alla Patria, affinché l'Italia riuscisse ad affrontare la guerra in Etiopia. Moltissimi donarono le loro fedi nuziali. La prima fu la Regina Elena del Montenegro, la seconda Rachele Mussolini.

Lunedì 18 ore 23:30
Phil Ochs


Cantautore di protesta statunitense, nasce il 19 dicembre 1940. 
La sua canzone più nota è probabilmente I Ain't Marching Anymore (che è stata definita "Il vero inno dei sit-in contro la guerra nel Vietnam"). Muore suicida nel 1976.




mercoledì 13 dicembre 2017

"La Hora di Carlo Buti" con Juan Carlos Creta


La voce del tenore toscano Carlo Buti ci sta tenendo compagnia da qualche settimana nella nuova trasmissione curata da Juan Carlos Creta che arriva direttamente da Buenos Aires. 

La pagina dedicata a Carlo Buti: www.ildiscobolo.net/biografie

"La Hora di Carlo Buti" va in onda:

- domenica alle 8:30
- lunedì alle 14:30

www.ildiscobolo.net
http://178.32.137.180:8555/stream





martedì 12 dicembre 2017

Wikiradio, i prossimi appuntamenti



Gli appuntamenti con Wikiradio.

Mercoledì 13 ore 11:30
La Torre Eiffel 



Su Wikiradio Oggi la Tour Eiffel

Mercoledì 13 ore 23:30 e giovedì 14 ore 11:30
I Simpson (che compiono 30 anni)

I Simpson a Wikiradio 

Giovedì 14 ore 23:30 e venerdì 15 ore 11:30
Antonio Ligabue 


Antonio Liguabue a Wikiradio

Venerdì 15 alle 23:30 e sabato 16 alle 11:30
Italo Svevo


Svevo, Zeno Cosini e quell'ultima sigaretta...

www.ildiscobolo.net
http://178.32.137.180:8555/stream





Successo a Roma per "Rino Gaetano. Essenzialmente tu". I ringraziamenti di Matteo Persica



La sala piena di gente a Più Libri Più Liberi, per un "giovane autore" che prova a scrivere, è un pieno d'amore e coraggio! Questo è il mio sogno, fin da bambino... quindi, grazie a tutti quelli che lo sostengono e lo vivono, a tutti quelli che mi sono vicini e che ieri hanno condiviso tutto questo insieme a me (anche a quelli che hanno partecipato col cuore). 
Grazie a Rino che mi ha catapultato in un mondo fatto di essenziale!

"Rino Gaetano. Essenzialmente tu" lo puoi acquistare in tutte le librerie o negli store online Feltrinelli.it - IBS.it - Amazon.it - Libreria Universitaria - Mondadori Store.

Grazie di cuore, a tutti,
Matteo Persica

lunedì 11 dicembre 2017

Accadde Oggi: nel 1915 nasce "The Voice"


Era il 12 dicembre del 1915 quando a Oboken, nel New Jersey, nasceva Francis Albert Sinatra, conosciuto come Frank, cantante, attore e personaggio tv di origine italiana (ligure, per la precisione) noto nel mondo intero come "The Voice"

Nella sua carriera, durata 63 anni, ha venduto 150 milioni di dischi. Ha avuto 4 mogli e innumerevoli altri flirt. La sua vita avventurosa, tra successi e scandali (accuse di mafia, abuso di droghe e alcool), lo ha consegnato al mito. Memorabile la sua storia d'amore con Ava Gardner, costellata di tradimenti, passione e furiosi litigi. Sinatra, col fisico minato da problemi di salute, si ritirò dalle scene nel 1996 e due anni dopo morì.
Si dice che fu proprio lui a chiedere alla moglie di staccare la spina del macchinario che lo teneva in vita, dimostrando così di aver vissuto, fino alla fine, proprio come nella sua canzone più famosa, My Way.

"... but more, much more than this, I did it my way... "
"... ma più, più di tutto questo, l'ho fatto alla mia maniera..."


Wikiradio, i prossimi appuntamenti: Carlos Gardel, Piazza Fontana e Louisa May Alcott


Lunedì 11 alle 11:30 Wikiradio parlerà di Carlos Gardel. 


Cantante, attore e compositore argentino, è nato l'11 dicembre del 1890 ed ha iniziato la carriera nel 1914 e l'ha proseguita fino all'anno della sua morte, avvenuta in un incidente aereo (il suo aereo si scontrò con un altro) nel 1935.
La sua salma, che giunse da Medellin a Buenos Aires 8 mesi dopo la morte, riposa nel cimitero della Chacarita, in un mausoleo che, ancora oggi, è invaso di ex voto e dove gli altoparlanti diffondono quotidianamente la sua voce. 
Curiosità: un rito paesano vuole che la sigaretta sulla statua nella tomba sia sempre accesa. Nel 2003 l'Unesco ha dichiarato la voce di Gardel Patrimonio Culturale dell'Umanità.

Lunedì 11 ore 23:30 e martedì 12 ore 11:30
La strage di Piazza Fontana



Martedì 12 ore 23:30
Louisa May Alcott



Il 13 dicembre 1862, in piena guerra di secessione americana, Louisa May Alcott diventa infermiera. 
Figlia di un filosofo, seconda di quattro sorelle, la Alcott è stata una femminista, sostenitrice, negli ultimi anni della sua vita (avvenuta nel 1888 a causa di un colpo apoplettico), del suffragio universale, è diventata famosa per la quadrilogia "Piccole Donne", saga che racconta la storia della famiglia March, composta da quattro sorelle: la materna Meg, la ribelle Jo, la timida Beth e la "diva" Amy.Josephine March, detta Jo, scrittrice e anticonformista, che mal tollerava le convenzioni dell'epoca, è l'alter ego della Alcott stessa che, però, al contrario del suo personaggio non si sposò mai. 


domenica 10 dicembre 2017

Vecchi mezzi di trasporto e Leda Valli nella nuova puntata di "Foglie d'autunno"


Dopo i vecchi strumenti, questa settimana Enzo Giannelli ci parlerà dei vecchi mezzi di trasporto... tram, treno, lando... cosa preferite? 



Leda Valli, invece, è la voce della settimana: figlia del maestro Mario Vallini, famoso autore di Nebbia debutta alla radio nel 1942, dopo aver vinto un concorso Eiar, e viene affidata all’orchestra di Nello Segurini, che la accompagna nelle canzoni che ascolteremo.


Enzo Giannelli vi aspetta:

- lunedì alle 10
- martedì alle 14:30
- mercoledì alle 18
- giovedì alle 21

sabato 9 dicembre 2017

La grande prosa: "Tre quarti di Luna", di Luigi Squarzina




Questa settimana ascolteremo, per "La grande prosa" in radio, "Tre quarti di luna", opera in due atti di Luigi Squarzina, che verrà proposta in una versione del 1956 interpretata da  Franco Pastorino, Anna Miserocchi, Warner Bentivegna, Carlo D'Angelo, Sergio Tofano, con la regia di Pietro Masserano Taricco.

 
27 ottobre 1922: la vita, e la morte, in una famiglia della provincia romagnola, l'ambizione di un preside, lo sfondo del fascismo, ma soprattutto il ruolo della scuola e l'opportunità di una sua riforma... Ecco i temi che Luigi Squarzina riunisce con intelligenza in un lavoro di rara fattura, datato 1956, eppure ancora attuale.

Ambientato nel 1922, anno della marcia su Roma dei fascisti, il dramma ci riporta al nostro passato storico, ai problemi del dopoguerra, alla dignitosa povertà della campagna romagnola, allo squadrismo fascista, alla riforma gentiliana della scuola. Protagonisti della vicenda due adolescenti, la cui fede in un futuro di verità e di salvezza viene bruciata dalle violenze e dai compromessi istituzionalizzati dagli adulti, e un preside gentiliano deciso a rimuovere ogni ostacolo alla attuazione del suo ideale di riforma scolastica. Una morte agghiacciante e la ricerca febbrile del vero ci trascinano nell'intreccio del giallo, del dramma-inchiesta e ci tengono tragicamente sospesi fino ad un finale inaspettato.

Appuntamento a:

- domenica alle 21
- lunedì alle 21

"Provincia cortigiana". Giacomo Schivo racconta il suo nuovo libro


Con "Provincia Cortigiana" Giacomo Schivo sta vendendo moltissime copie e noi lo abbiamo intervistato per saperne un po' di più su questi "ritratti acidi, comici e semiseri" di personaggi che vivono in una qualsiasi provincia italiana... e non solo!

La presentazione del libro, a cura di Massimo Baldino e Claudia Bertanza, andrà in onda:

- domenica alle 18
- giovedì alle 10
- venerdì alle 14:30

Vi aspettiamo!!!


A Roma "Maschere e ombre: Il fu Mattia Pascal illustrato da Ruggero Savinio"



ROMA- Domenica 10 dicembre a Roma, nell'ambito della manifestazione "Più libri. Più liberi" alla Sala Polaris ore 11,30 avrà luogo la presentazione "Maschere e ombre: Il fu Mattia Pascal illustrato da Ruggero Savinio"

Intervengono: 
Antonio Gnoli - giornalista
Antonio Pascale - prefatore
Ruggeo Savinio - illustratore
Luca Micheletti - attore


La presentazione di un raffinato libro d’arte, introdotto da Antonio Pascale, illustrato da Ruggero Savinio, letto da Luca Micheletti. Per riscoprire un capolavoro della letteratura italiana e celebrare i 150 anni dalla nascita di Luigi Pirandello.

venerdì 8 dicembre 2017

"Adesso tocca a me", nuovo singolo di Progetto Noah



"Quello di cui ho bisogno è una nuova storia su chi sono. Quello di cui ho bisogno è di fare una cazzata così grande da non riuscire a salvarmi” (Chuck Palahniuk)
  
Il 20 Dicembre 2017 esce "Lettere Scarlatte" , il nuovo album dei Progetto Noah. 



A pochi mesi dall'inizio della loro collaborazione con Alkatraz management booking label , Progetto Noah– quartetto rock capitanato dal frontman Tullio Cesario – lancia il singolo/video "Adesso tocca a me" estratto dall’album prodotto da Tullio Cesario/Alkatraz management e distribuito in tutti i digital store dal 20.12.2017 (dalla stessa Alkatraz Management) , portando al grande pubblico il sound cantautoriale graffiante con cui Tullio e la sua band hanno riempito queste "Lettere Scarlatte". 


"Si scrive una canzone perché si vuol dire qualcosa e non sempre si è capaci diriuscirci in poco più di 3 minuti" Spiega Tullio Cesario (frontman del gruppo) "Pancia, cuore, testa: i tre luoghi di maturazione dei sentimenti; dell’odio ma anche dell’amore. Tre scenografie intrecciate tra loro per spiegare ciò che in fisica viene chiamata equazione di Dirac: l’equazione più bella in natura."

Imperdibile l'appuntamento lunedi 11 dicembre h21:00, c/o il Teatro dell'Acquario di Cosenza dove Progetto Noah darà vita all'anteprima del "Lettere Scarlatte Tour" che da febbraio 2018 toccherà i locali Italiani, da nord a sud, proponendo parole e musiche di questa equazione chiamata Vita e dove verranno premiati anche i #raisers che hanno permesso a Progetto Noah di raggiungere l'obiettivo prefissato sul portale #musicraiser dedicato al #crowfounding musicale.

Tante le collaborazioni eccelse in questo mcd dal sapore d'oltralpe, a partire dalla copertina del formato fisico del disco opera di quel Roberto Gentile già collaboratore dei Verdena.
 

Il singolo "Adesso tocca a me" è in distribuzione esclusiva e free download da lunedì 11 dicembre su:
https://www.mondoraro.org ( #mondoraro social pages)
https://www.webl0g.net (#musicaetv2.0 social pages)
https://www.sounditalia.it (#sounditalia social pages)

Wikiradio: il vaiolo, la "pasionaria", gli Abba e Joe di Maggio

Sabato 9 ore 11:30
Il vaiolo



Il 9 dicembre del 1979 l'OMS annunciò che il vaiolo era stato definitivamente debellato. 

Sabato 9 ore 23:30
Dolores Ibarruri 


La pasionaria Dolores Ibarruri Gomez, politica antifascista spagnola, nacque a Abanto-Zierbena il 9 dicembre 1895 e fu membro del Parlamento spagnolo prima e dopo la dittatura franchista. Morì a Madrid il 12 novembre 1989. Suo il famoso slogan "No pasarn!".

Domenica 10 ore 11:30
Gli Abba


L'11 dicembre 1982 si sciolgono gli Abba. (Mamma mia!

Domenica 10 ore 23:30
Joe Di Maggio



Il celebre giocatore di baseball statunitense nacque a Martinez il 25 novembre 1914 e morì a Holliwood l'8 marzo 1999. Esordì nel 1931 con la squadra del San Francisco Seals, ma fu con i New York Yankees che raggiunse la notorietà; arrivò nel 1935 e vi rimase fino alla fine della sua carriera, nel 1961. 
Joe Di Maggio è noto anche per essere stato sposato con la diva Marylin Monroe: il loro matrimonio durò un anno (1954), ma i due rimangono amici e sarà lui a occuparsi del funerale dell'x moglie, nel 1962. 
Ha un unico figlio, Joe Di Maggio jr.

mercoledì 6 dicembre 2017

Wikiradio: Telethon, La Scala di Milano, Valerio Borghese e la febbre gialla


I prossimi appuntamenti con Wikiradio, in onda ogni giorno alle 11:30 e alle 23:30.

Giovedì 7 11:30 Telethon


Telethon è stata creata in Italia nel 1990 da Susanna Agnelli in collaborazione con l'Unione italiana lotta alla distrofia muscolare (Uildm) per finanziare e promuovere ricerca scientifica sulle malattie genetiche, malattie rare. Con i fondi raccolti, grazie alla omonima maratona televisiva in onda sulle reti Rai, alle iniziative di raccolta, alla rete dei partner e alla rete dei volontari sul territorio, la Fondazione Telethon ha scoperto la cura della ADA-SCID, malattia che costringeva i bambini che ne erano affetti a vivere dentro una bolla sterile (da qui il termine “bambini bolla”). Insignita dell'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è attualmente presieduta da Luca Cordero di Montezemolo.

Giovedì 7 23:30 La Scala di Milano




Come di consuetudine, il 7 dicembre apre la stagione alla Scala. Il teatro milanese, che è anche uno dei più famosi al mondo, ha una capienza di 2030 posti. Venne inaugurato nel 1778. Quest'anno l'opera d'inaugurazione è "Andrea Chénier" di Umberto Giordano su libretto di Luigi Illica, con la direzione di Riccardo Chailly e la regia di Mario Martone.


Venerdì 8 11:30 Il golpe di J. Valerio Borghese.



Nella notte tra il 7 e l'8 dicembre 1970 il principe Junio Valerio Borghese organizzò, in accordo con vertici militari e membri dei Ministeri, un colpo di Stato che prevedeva prevedeva l'occupazione del Ministero dell'Interno, del Ministero della Difesa, delle sedi RAI e dei mezzi di telecomunicazione (radio e telefoni) e la deportazione degli oppositori presenti nel Parlamento. Nei piani c'erano anche il rapimento del capo dello stato Giuseppe Saragat e l'assassinio del capo della polizia Angelo Vicari. A tutto questo sarebbe stato accompagnato un proclama ufficiale alla nazione, che Borghese stesso avrebbe letto dagli studi RAI occupati. (www.wikipedia.it). Borghese, detto anche "principe nero", era già noto per essere stato il comandante della Xª Flottiglia MAS fin dal 1º maggio 1943 e dopo l'8 settembre 1943 con il proprio reparto aveva aderito alla Repubblica Sociale Italiana. Il golpe fu annullato dallo stesso Borghese mentre era in fase di esecuzione.

Venerdì 8 ore 23:30 La febbre gialla


La febbre gialla è una malattia virale acuta. Nella maggior parte dei casi, i sintomi includono febbre, brividi, perdita di appetito, nausea, dolori muscolari in particolare posteriormente e mal di testa. Essi, solitamente, migliorano entro cinque giorni, tuttavia in alcune persone si ripresentano dopo una giornata di miglioramento, con febbre, dolore addominale e danni al fegato che causano ittero. Se questo è il caso, vi è il rischio di emorragia e di insufficienza renale.
La malattia è causata dal virus della febbre gialla, un virus a singolo filamento positivo di RNA, appartenente alla famiglia Flaviviridae, trasmesso dai Culicidae (zanzare) infette. Infetta gli umani, altri primati e diverse specie di zanzare.[3] In città, si diffonde principalmente attraverso le zanzare della specie Aedes aegypti. La malattia può essere difficile da distinguere da altre condizioni cliniche, soprattutto nelle fasi iniziali.[3] Per confermare un caso sospetto, è richiesto un esame del sangue corredato dal test della reazione a catena della polimerasi. Un vaccino sicuro ed efficace contro la febbre gialla esiste e alcuni paesi richiedono la vaccinazione per i viaggiatori.

Esce “Voci per la libertà - Una canzone per Amnesty”, con Fossati, Mannarino, Consoli, Silvestri e molti altri



Esiste in Italia un festival legato ad Amnesty International, che unisce musica e diritti umani. Si chiama “Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty” e quest'anno compie vent'anni.

Per l'occasione esce un volume che racconta le emozioni e i contenuti di questo percorso ventennale fitto di esperienze, una grande opera corale a cui hanno voluto dare un contributo molti dei protagonisti di questi due decenni, da Ivano Fossati a Daniele Silvestri, da Carmen Consoli a Mannarino, da Paola Turci a Simone Cristicchi dal presidente di Amnesty International Italia Antonio Marchesi al portavoce Riccardo Noury sino ad alcuni dei volontari che rendono possibile ogni anno la manifestazione a Rosolina Mare, in provincia di Rovigo.

Saranno due le presentazioni ufficiali del libro, che esce in concomitanza con l’anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, il 10 dicembre.

La prima nella provincia in cui è nato e si è diffuso il festival, sabato 9 dicembre a Rovigo alle 21 all’Auditorium del Conservatorio Venezze con i live di Diodato, ospite all’ultima edizione del festival ed Elisa Erin Bonomo, vincitrice del Premio della Critica a Voci per la Libertà 2017. Conduce Carmen Formenton.

La seconda sarà domenica 10 dicembre a Roma alle 18 al teatro Eduardo De Filippo dell’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini (laboratorio di alta formazione della Regione Lazio), con i live degli Amarcord, vincitori del Premio della Giuria Popolare all’ultima edizione del festival, e di Carlo Valente, neodiplomato dell’Officina Pasolini e vincitore dell'edizione 2017 del “Premio Amnesty International Italia Emergenti”. Altri due neodiplomati dell'Officina, Marat (Marta Lucchesini) e Francesco Anselmo, saliranno sul palco per eseguire brani significativi della storia di Voci per la libertà. Conducono Enrico Deregibus e Savino Zaba.

Di Valente è appena uscito il videoclip, prodotto da “Voci per la Libertà”, di “Tra l'altro”, un brano dedicato a Federico Aldrovandi.



Durante gli incontri saranno presenti numerosi protagonisti del libro, come Michele Lionello (curatore del libro nonché ideatore e direttore artistico di Voci per la libertà), Riccardo Noury (Portavoce Amnesty International Italia), Giovanni Stefani (Presidente Voci per la libertà), Marta Dolcetto (Volontaria Voci per la libertà), Antonio Marchesi (Presidente Amnesty International Italia), Mirella Zambello (Sindaco di Villadose fino al 2010), Daniele Grossato (Vicesindaco di Rosolina), Melania Ruggini ( ideatrice e curatrice di Deltarte), Alberto Gambato e Laura Fasolin (autori di 'Presi a caso'), Marco Cortesi (attore e regista), Silva Rotelli (fotografa), Patrizia Vita (Ufficio Comunicazione Amnesty International dal 2003 al 2013), Versi Banditi (Premio Amnesty International Italia Emergenti 1998), Mud (Premio Amnesty International Italia Emergenti 2009 e 2014), Marmaja (Premio Giuria Popolare 2014), Anna Luppi (Premio Web 2014), Adolfo Durante (Premio Amnesty International Italia Emergenti 2015) e Nevruz (finalista 2017).

Il volume, intitolato come il festival “Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty”, racchiude 176 pagine a colori che alternano testi e foto. Un caleidoscopio di frammenti e ricordi da tutte le edizioni di questo festival partito in sordina nel 1988 da Villadose, un piccolo paese vicino a Rovigo, e, come scrive Lionello, “arrivato a spegnere venti grosse candeline dopo aver attraversato gli Anni zero e aver affrontato con coraggio questo tempo così periglioso e distratto, ma carico di tensioni positive ed entusiasmo”.

Hanno scritto per il libro: Michele Lionello, Riccardo Noury, Giovanni Stefani, Paolo Pobbiati, Marta Dolcetto, Antonio Marchesi, Daniele Silvestri, Ivano Fossati, Modena City Ramblers, Paola Turci, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Enzo Avitabile, Mannarino, Edoardo Bennato, Nada Malanima, Perturbazione, Piotta, The Sun, Diodato, Mirella Zambello, Daniele Grossato, Annita Cecchetto, Patrizia Vita, Elisa Orlandotti, Savino Zaba, Giordano Sangiorgi, Giò Alajmo, Enrico Rigolin, Silva Rotelli, Melania Ruggini, Zentequerente, Marco Cortesi, Alberto Gambato e Laura Fasolin, Natalino Balasso, Versi Banditi, Sungift, Nuovi Orizzonti Artificiali, Riserva Moac, ‘A67, Mud, Piccola Orchestra Karasciò, Leo Miglioranza, Andrea Dodicianni, Marmaja, Anna Luppi, Les Fleurs des Maladives, Adolfo Durante, Golaseca, Riky Anelli, Do’Storieski, Carlo Valente, Elisa Erin Bonomo, Amarcord, Nevruz, Tukurù.

Il libro contribuisce a sostenere le campagne di Amnesty International Italia ed è stato realizzato all’interno del progetto Arte per la Libertà con il supporto del MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.

“Voci per la libertà - Una Canzone per Amnesty”
20 anni di musica e arte per i diritti umani. Le emozioni raccontate in testi e immagini. 
Apogeo Editore 
Un progetto dell’Associazione Voci per la Libertà a cura di Michele Lionello con la collaborazione di Enrico Deregibus e Paolo Spinello. 
Foto di Silva Rotelli, Francesco Pozzato, Gianpaolo “Wally” Vallese, Andrea “Artax” Artosi. Progetto grafico di Marta Moretto.
176 pagine, euro 18.00
ISBN 978-88-99479-26-8

Più Libri Più Liberi - 10 Dicembre, ore 17,30, Roma - Rino Gaetano di Matteo Persica


ROMA- Verrà presentato a Roma, al Roma Convention Center (La Nuvola/Sala Elettra) all'Eur il libro "Rino Gaetano. Essenzialmente tu" di Matteo Persica.
La presentazione fa parte dell'evento "Più libri Più liberi", in programma nella Capitale dal 6 al 10 dicembre.

martedì 5 dicembre 2017

Concetto Marchesi, la tragedia della Thyssenkrupp e il femminismo a Wikiradio


I prossimi appuntamenti con Wikiradio

Martedì 5 alle 23:30
Concetto Marchesi

Politico comunista, latinista e accademico, il 1° dicembre 1943 rivolse agli studenti un appello che può essere considerato tra i primi contro il nazifascismo:
“Una generazione di uomini ha distrutto la vostra giovinezza e la vostra Patria; vi ha gettato tra cumuli di rovine: voi dovete tra queste rovine portare la luce di una fede, l’impeto dell’azione, e ricomporre la giovinezza e la Patria. (…) Per la fede che vi illumina, per lo sdegno che vi accende, non lasciate che l’oppressore disponga ancora della vostra vita, fate risorgere i vostri battaglioni, liberate l’Italia dalla servitù e dalla ignominia, aggiungete al labaro della vostra Università la gloria di una nuova e più grande decorazione in questa battaglia suprema per la giustizia e per la pace del mondo.”

Mercoledì 6 ore 11:30
L'incidente alla Thyssenrupp 



La notte tra il 5 e il 6 dicembre 2007, a Torino, sette operai vengono investiti da una fuoriuscita di olio bollente, che prende fuoco. I colleghi chiamano i vigili del fuoco, all’1.15 arrivano le ambulanze del 118, i feriti vengono trasferiti in ospedale. www.ilpost.it

Mercoledì 6 ore 23:30
Il femminismo in Italia 



Il 6 dicembre 1975 si svolge a Roma la prima manifestazione nazionale del Movimento Femminista. Dal 1970 al 1980 il movimento femminista occidentale comincia a porsi obiettivi rivoluzionari in vari Paesi del mondo.

lunedì 4 dicembre 2017

La magia di Walt Disney a Wikiradio


Wikiradio di lunedì 4, ore 23:30, e di martedì 5, ore 11:30, celebrerà un uomo che ha fatto sognare generazioni di bambini (e non...): Walt Disney, il "papà" di Topolino, Paperino e altri innumerevoli personaggi.

Walter Elias "Walt" Disney nasce a Chicago il 5 dicembre 1901.
Cresciuto per anni in una fattoria, da bambino fu costretto a lavorare (il suo compito era quello di portare i giornali) per contribuire alle spese della famiglia. 
Comincia ad andare a scuola solo a 8 anni, in maniera da poterci andare assieme alla sorella minore.
La sua carriera inizia negli anni Venti.
Nel 1927 nasce il suo personaggio più famoso: Mortimer Mouse, ribattezzato "Mickey Mouse" (Topolino per il pubblico italiano). 

Nella sua lunga carriera, durata fino alla sua morte (1966), Walt Disney vince ben 26 Premi Oscar (su 59 nomination), di cui 4 alla carriera. 


("Biancaneve e i sette nani": nel 1938 vince l'Oscar per la colonna sonora e nel 1939 frutta a Disney un Oscar onorario, perché è "riconosciuto come una significativa innovazione sullo schermo che ha affascinato milioni di persone ed è stato il pioniere in un importante campo dell'intrattenimento".


(Gli Aristogatti: il cartone animato che ha per protagonisti i simpatici gattini esce nel 1969 ed è l'ultimo progetto approvato da Walt Disney).

Walt Disney è stato, tra l'altro, il primo a realizzare un parco a tema. 

Una leggenda metropolitana racconta che il grande disegnatore e produttore, dopo la sua morte, sia stato ibernato e che il suo corpo venga conservato sotto il suo parco (Disneyland, in Florida) in attesa di essere risvegliato... una specie di "bell'addormentato", insomma... 
A molti adulti, cresciuti con le sue magie, forse farebbe piacere... ma è, appunto, solo una leggenda.

Jone Cacciagli e Woody Herman nella nuova puntata di "Dal fonografo al microsolco"


Ritornano, anche questa settimana, Sandro Alba e Massimo Baldino, con una nuova puntata di "Dal fonografo al microsolco". 

Ascolteremo, tra gli altri brani, "Rosy" di Jone Cacciagli, cantante toscana che divenne famosa negli anni Quaranta incidendo per la CGD e La Voce del Padrone. 


Ascolteremo anche "Laura" di Woody Herman e "Ultime foglie", interpretato da Nilla Pizzi e Gino Latilla


Massimo e Sandro vi aspettano:

- martedì alle 10
- mercoledì alle 14:30
- giovedì alle 18
- venerdì alle 21

domenica 3 dicembre 2017

"Foglie d'autunno", Enzo Giannelli alle prese con i vecchi strumenti


L'autunno è ormai agli sgoccioli e tra poco finirà anche la trasmissione di Enzo Giannelli. 

L'argomento di questa settimana riguarda strettamente la musica: Enzo, infatti, si dedicherà ai vecchi strumenti... come, per esempio, la "Vecchia chitarra" di Aldo Masca. 

La voce della settimana è quella di Antonio Vasquez, che debutta nel 1944 a Radio Bari con l’orchestra di Carlo Vitale. Nel dopoguerra si trasferisce a Torino, dove comincia a incidere con Pippo Barzizza. Passato nella formazione di Armando Fragna, spesso sostituisce Giorgio Consolini, di cui ricorda lo stile e riprende il repertorio.

Ci sarà spazio anche per un omaggio di Nicola di Bari al suo grande amico Luigi Tenco.

 

 La trasmissione andrà in onda:

- lunedì alle 10
- martedì alle 14:30
- mercoledì alle 18
- giovedì alle 21


 

sabato 2 dicembre 2017

Wikiradio, i prossimi appuntamenti

Wikiradio di domenica 2

Ore 11:30 
Il bombardamento di Bari



Avvenne la sera del 2 dicembre 1943, da parte dei bombardieri tedeschi. La città era già occupata dalle truppe inglesi; si stima che furono circa 1000 i civili morti.

Ore 23:30 
Le Pantere nere.



Il 4 dicembre 1969 venne assassinato Fred Hampton, leader del movimento delle "Pantere nere", l'organizzazione rivoluzionaria afroamericana che divenne famosa nella scena politica nazionale statunitense ottenendo anche una notevole considerazione all'estero, fino a quando, a causa di divisioni interne e repressione da parte del governo, cominciò la sua parabola discendente.

Wikiradio di lunedì 4

Ore 11:30
Il Cotton Club


Il 4 dicembre del 1927 al Cotton Club di New York, esordì Duke Ellington con la sua orchestra. L'esperienza nel locale fu decisiva per la sua carriera.Una curiosità: nonostante al Cotton Club si esibissero moltissimi artisti neri, ai "comuni mortali" neri l'accesso al locale era vietato. Il Cotton ebbe vita breve, fu chiuso per la prima volta nel 1936 e poi definitivamente nel 1940. Nel 1978 un nuovo locale, con lo stesso nome, è stato aperto ad Harlem: la sua fama ha ispirato, nel 1984, un film di Francis Ford Coppola, con Richard Gere. Cotton Club.



La grande prosa: "John Gabriel Borkman" di Henrik Ibsen




"John Gabriel Borkman" è un dramma teatrale in quattro atti di Henrik Ibsen. Datato 1896, è il penultimo lavoro teatrale scritto da Ibsen prima di morire. 


Le fortune della famiglia Borkman sono improvvisamente mancate per l'arresto di John Gabriel, il quale ha usato la sua posizione di direttore di banca per speculare illegalmente con i soldi dei suoi investitori. L'azione dell'opera si svolge otto anni dopo il rilascio di John, quando lui stesso, sua moglie e la sorella gemella di lei, Ella Rentheim, si contendono il futuro del giovane Erhart Borkman.
 
La versione che vi proponiamo è del 1956 ed è interpretata da Emma Grammatica, Aldo Silvani e Renata Negri.

Andrà in onda domenica 3 e lunedì 4 alle ore 21.