Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

lunedì 11 gennaio 2016

Dal Fonografo al Microsolco, la nuova puntata

Questa settimana la trasmissione si aprirà facendovi ascoltare un breve brano tratto da una rarissima registrazione dei primi anni del secolo della Banda Municipale di Milano, a dimostrazione di quanto l'invenzione del  disco sia stata tra quelle più importanti del secolo passato... proprio per tutta la documentazione acustica che tramite esso è potuta giungere fino a noi.




Il programma, invece, si snoderà attraverso il riascolto di due nomi illustri della lirica del 900 come il baritono Gino Bechi e il tenore Francesco Albanese, entrambi alle prese con due canzonette di grande successo , il primo con "Dicitencello vuje", il secondo in un motivo di grande successo del 1953: "Te sto aspettanno".




Inoltre ascolteremo tante voci femminili degli anni 40 e 50 : Maria Dattoli, Gloria Dauro, Nuccia Bongiovanni, Wilma de Angelis e anche un piccolo omaggio alla jazzista americana Natalie Cole, recentemente morta, che riascolteremo nel suo popolarissimo duetto ricreato in studio con il padre Nat King Cole.



Chiuderemo infine con il "solito" reperto discografico di casa NET (Nuova enigmistica tascabile) che oggi ci riproporrà Silvano Silvi  in una canzone ormai dimenticata: "Monica".

Massimo Baldino e Sandro Alba vi aspettando quindi:
- Martedì 12 alle 21
- Mercoledì 13 alle 10
- Giovedì 14 alle 14:30
- Venerdì 15 alle 18:00


Golden Globe per il Maestro Ennio Morricone

Grande successo per la musica italiana: Ennio Morricone, 87 anni, ha ieri sera conquistato il suo terzo Golden Globe per la colonna sonora di "The Hateful Eight", di Quentin Tarantino. Ed è stato proprio il regista americano a ritirare la statuetta per il Maestro.



"Per quel che mi riguarda - ha detto il regista - Morricone è il mio compositore preferito e quando parlo di compositore non intendo quel ghetto che è la musica per il cinema, ma sto parlando di Mozart, di Beethoven, di Schubert". 

Morricone ha conquistato il suo primo Golden Globe nel 1986 per "Mission" e il secondo l'anno successivo per il capolavoro di Brian De Palma, "The Untouchables"; nel 2007 ha vinto anche il riconoscimento più alto e ambito nell'ambito del cinema: il Premio Oscar (alla carriera, dopo ben cinque nomination andate a vuoto). A consegnargli il premio fu Clint Eastwood e il Maestro fu accolto da una standing ovation



Complimenti, Maestro!

Addio al Duca Bianco: è morto David Bowie

A tre giorni dal suo 69° compleanno e dall'uscita del suo ultimo disco, "Blackstar", è morto David Bowie, cantante, musicista, attore e vero e proprio personaggio-icona del rock. L'annuncio è stato dato dalla famiglia; il Duca Bianco lottava da 18 mesi contro il cancro e poco tempo fa aveva annunciato il ritiro definitivo dalle scene.



La notizia ha colpito e commosso milioni di fan in tutto il mondo.



www.repubblica.it

Aspettando Sanremo, tappa numero 8

Anche domani, martedì 12, Massimo Baldino ci accompagnerà in un viaggio tra la storia del Festival di Sanremo, con canzoni di ieri e di oggi.



Si parte dal primo Festival, quello del 1951, vinto da "Grazie dei fior" (Sanremo 1951), brano che ascolteremo.

Dal 1951 voleremo direttamente a uno dei Festival più (tristemente) famosi della storia, quello del 1967, caratterizzato dalla morte di Luigi Tenco, che era alla sua prima partecipazione: presentò "Ciao amore ciao" in coppia con Dalida, ma la canzone non arrivò neppure in finale. E pare che fu questa esclusione a causare il suicidio del giovane cantautore piemontese. Le circostanze di quella morte, però, non furono mai del tutto chiarite e c'è una forte corrente di pensiero che propende per l'omicidio. 



Dal Sanremo 1976 ascolteremo la canzone vincitrice, Non lo faccio più, di Peppino di Capri. Il Festival del 1976, l'ultima al Salone delle Feste del Casinò (dall'anno successivo la manifestazione passò all'Ariston) e l'ultima a essere trasmessa in bianco e nero, venne caratterizzato dalla presentazione moderna di Giancarlo Guardabassi. Guardabassi, chiamato all'ultimo momento a sostituire Domenico Modugno, preparò il Festival in pochi giorni e lo condusse senza mai salire sul palco, come se fosse alla radio.

Arriviamo poi al 1984, l'anno in cui esordì la categoria Nuove Proposte. A vincere furono Al Bano e Romina con "Ci sarà", ma quel Festival viene ricordato per il vincitore della neonata categoria dei Giovani, un ragazzotto che cercava la "terra promessa": Eros Ramazzotti, che ancora oggi è sulla cresta dell'onda in Italia e non solo.



Infine, ascolteremo il brano che trionfò nel 1990: "Uomini soli", interpretata dai Pooh che, alla loro prima partecipazione, trionfarono al Festival. Una vittoria, la loro, annunciata da mesi e che non sorprese nessuno. Tra le Nuove Proposte trionfò un giovane Marco Masini con la canzone "Disperato".  Fu il Festival del rientro dell'orchestra, degli abbinamenti con i cantanti stranieri e del trottolino amoroso. 



Seguiteci alle 15:30 su