Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

lunedì 30 novembre 2015

I have a dream... WikiradioOggi parla di Martin Luther King

Wikiradio Oggi di martedì 1° dicembre (ore 11:30) parlerà di Martin Luther King. Il famoso pastore protestante, politico e attivista statunitense, nato nel 1929 e ucciso nel 1968 con un colpo di fucile, partecipò alle lotte contro la discriminazione razziale.



Rosa Parks e il boicottaggio dei mezzi pubblici.
Il 1° dicembre del 1955 Rosa Parks, attivista, figura simbolo per i diritti civili, salì su un autobus e prese posto. Tornava dal lavoro, era stanca (faceva la sarta) e dolorante ai piedi. All'epoca i posti a sedere sugli autobus erano divisi "per colore": i neri sedevano in fondo, i bianchi davanti e tra le file c'erano dei "posti comuni". Lì sedette Rosa: l'autobus ben presto si riempì e l'autista le chiese di alzarsi e spostarsi in fondo al mezzo, ma lei rifiutò. L'autista andò a chiamare la polizia e la donna venne arrestata per condotta impropria e per aver violato le norme cittadine che obbligano i neri a cedere il proprio posto ai bianchi nel settore comune, quando in quello a loro riservato non ve ne sono più di disponibili. 


L'arresto di Rosa scatenò proteste e Martin Luther King promosse una giornata di boicottaggio dei mezzi pubblici, che iniziò qualche giorno dopo e portò all'abolizione della legge sulla segregazione.



I have a dream...

I have a dream: il discorso in italiano


www.ildiscobolo.net

http://178.32.137.180:8555/stream


Ho visto un re... Speciale Wikiradio su Enzo Jannacci

Questa settimana Speciale Wikiradio  (in onda martedì alle 14:30, giovedì alle 18, venerdì alle 21) si occuperà di Enzo Jannacci.



Jannacci, cantautore, attore e cabarettista, nasce nel 1935 a Milano e muore, sempre a Milano, nel 2013, lasciando un immenso vuoto nel mondo della musica e dello spettacolo. 
Artista completo, diplomato al Conservatorio, apparentemente stralunato, ironico, Jannacci (che era anche medico cardiologo), nella sua carriera (iniziata negli anni Cinquanta e interrotta solo dalla malattia) ha collaborato con artisti del calibro di Giorgio Gaber, Cochi e Renato, Dario Fo e Felice Andreasi

Ha inciso 28 album (due con Gaber) e vinto numerose targhe del Premio Tenco.
Impossibile stabilire quale sia la sua canzone più famosa, se "Vengo anch'io... no, tu no", "Ho visto un re", "L'Armando" o... sceglietela voi!
Ha avuto un unico figlio, Paolo (che gli somiglia tantissimo), anche lui cantante e ottimo musicista. 

Manca molto, Enzo: manca la sua ironia, dissacrante, manca la sua parlata apparentemente incomprensibile. Manca perché è il simbolo di un'Italia che non c'è più.






Dal fonografo al microsolco... cosa ci propone questa settimana?

Eccovi qualche anticipazione di quello che sentirete nella nuova puntata della nostra storica trasmissione, Dal fonografo al microsolco, a cura di Sandro Alba e Massimo Baldino.



Ascolterete, tra l'altro, le voci di Meme Bianchi, Nino D'Aurelio e del figlio Johnny Dorelli: D'Aurelio, una delle voci più popolari degli ultimi anni Trenta, emigrò poi in America, dove il figlio Johnny mosse i primi passi. 



Inoltre, vi proponiamo una rara registrazione dell'attrice e cantante Vivi Gioi assieme all'Orchestra Consiglio... e ancora, un paio di 78 giri del dimenticato Till Cappellaro, affiancato dall'attrice Isa Bellini e dalla brava Italia Vaniglio (moglie di Febo Conti e recentemente scomparsa).


E, in chiusura di trasmissione, "Sai", una canzone portata al successo da Corrado Lojacono e pubblicata dal 1963 dalla casa editrice di Corrado Tedeschi (la NET, Nuova Enigmistica Tascabile, che ogni settimana regalava un disco), qui nella versione della cantante Gloria Rivera.

Dal fonografo al microsolco andrà in onda:
- martedì 1 alle 21
- mercoledì 2 alle 10
- giovedì 3 alle 14:30
- venerdì 4 alle 18