Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

lunedì 19 febbraio 2018

Sotto a chi legge: "Il decimo dono" di Jane Johnson


Che cosa lega tra loro i destini di due donne lontane nel tempo? Una, Catherine, ha solo diciannove anni quando viene rapita e fatta schiava dai corsari berberi nel luglio del 1625, l'altra, Julia, è una ragazza dei giorni nostri, con una complicata e dolorosa situazione sentimentale. Tra Inghilterra, Cornovaglia e Marocco, tra passato e presente, i percorsi di vita delle due donne sì incroceranno più vote, in modi inattesi e sorprendenti, cosi come sorprendente e inatteso è l'amore che cambierà per sempre le loro esistenze...

- martedì alle 9:30
- mercoledì alle 19:15

Roma ricorda Alberto Sordi a 15 anni dalla scomparsa.




Il 24 febbraio del 2003 moriva Alberto Sordi
A quindici anni di distanza, l’Università Roma Tre lo ricorderà al Teatro Palladium sabato 24 febbraio alle ore 20,30 con una serata curata da Christian Uva e Vito Zagarrio. Ad aprire l’evento sarà Enrico Vanzina, figlio di Steno, che introdurrà un montaggio di sequenze di film del padre interpretati dal grande attore romano. 
Seguirà la proiezione del documentario “Alberto il grande” (80’, 2013) di Carlo e Luca Verdone, alla presenza di Luca Verdone e Alberto Crespi

L’iniziativa conclude la doppia giornata di studi, proiezioni ed incontri dal titolo Alberto Sordi nella storia dello spettacolo italiano. Cinema, radio, televisione, varietà, realizzata in collaborazione con l’Università di Roma La Sapienza e il Centro di produzioni audiovisivi dell’Università degli Studi Roma Tre, di cui di seguito il programma:

Venerdì 23 febbraio 
Giornata di studi a cura di Andrea Minuz e Christian Uva presso “Sapienza” Università di Roma - Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo (AULA LEVI) Via dei Volsci, 122

Ore 9 
Apertura dei lavori 
Andrea Minuz (“Sapienza” Università di Roma)
Christian Uva (Università Roma Tre)

Ore 9,30
Alberto Sordi: maschere, voci, raffigurazioni di un italiano
chair : Stefania Parigi (Università Roma Tre)
Andrea Bini (American University of Rome) | Alberto Sordi, ovvero: la psicopatologia dell’italiano medio
Gabriele Gimmelli (Università di Bergamo) | Il domatore e la belva. Alberto Sordi secondo Mario Monicelli
Denis Lotti (Università di Padova) | Gastone. Una maschera e tre volti. Bonnard, Sordi e il passaggio del testimone “divistico” tra muto e sonoro
Francesca Cantore (“Sapienza” Università di Roma) | «Anche se non lo sa, lei è uno di noi!». Analisi della ricezione di "Una vita difficile"
Carlotta Guido (“Sapienza” Università di Roma) | «Lei parla male»: Alberto Sordi e l’arte del doppiaggio come pratica storica e personale
Gabriele Landrini (“Sapienza” Università di Roma) | «La vera vita è quella del sogno». Come Alberto Sordi ha raccontato l’editoria popolare
Matteo Pollone (Università di Torino) | Sordi disegnato: Alberto Sordi tra caricatura, illustrazione e fumetto. 

Ore 12,30
Keynote speaker
Mariapia Comand (Università di Udine)
Alberto Sordi, il corpo del comico

Ore 15
La circolazione internazionale dell’immagine di Alberto Sordi: modelli, stereotipi, ricezione critica
chair : Massimo Scaglioni (Università Cattolica, Milano)
Dom Holdaway (Università di Bologna) | «Too parochial to travel well»: Sordi e la cultura britannica
Valerio Coladonato (American University of Paris) | Cugini lontani: Sordi e il boom visti dalla Francia
Damiano Garofalo (Università Cattolica, Milano) | Tra mafia e boom: la circolazione contemporanea di Sordi negli Stati Uniti

Ore 16,30
Tavola rotonda
Intervengono: Laura Delli Colli (SNGCI – Fondazione Cinema per Roma), Mariarosa Mancuso (Il Foglio), Emiliano Morreale (“Sapienza” Università di Roma), Vito Zagarrio (Università Roma Tre)
Coordinano: Andrea Minuz e Christian Uva

Sabato 24 febbraio
Incontri e proiezioni
a cura di Christian Uva e Vito Zagarrio presso Università Roma Tre Teatro Palladium Piazza Bartolomeo Romano, 8




sabato 17 febbraio 2018

La grande prosa: due giorni con Tennesse Williams



Domenica 18 alle ore 21 Radio Il Discobolo trasmetterà "Chissà cosa succederà domani", opera di Tennesse Williams, registrata nel 1982 e interpretata da Elisa Albani ed Ennio Balbo

Lunedì 19, sempre alle 21, sarà protagonista ancora Williams, con "La lettera d'amore di Byron", atto unico in una versione del 1976 con Piera degli Esposti. 


mercoledì 14 febbraio 2018

Gran Galà con Delia Scala.



Radio Il Discobolo continua a proporre le puntate del mitico Gran Galà: dopo  le puntate condotte da Mina, trasmettiamo ora Delia Scala.

La trasmissione va in onda:

- mercoledì alle 10
- giovedì alle 14:30
- venerdì alle 18
- sabato alle 21



martedì 13 febbraio 2018

Il Commissario Maigret a Wikiradio



Il 14 febbraio 1965 si concludeva la prima serie dello sceneggiato televisivo "Le inchieste del Commissario Maigret". La regia era di Mario Landi e Maigret era interpretato da Gino Cervi.  La serie ebbe così tanto successo che la Rai si affrettò a produrne altre; furono girati in tutto 35 episodi, che proseguirono fino al 1972, quando Gino Cervi, che ormai aveva 70 anni, fu giudicato troppo vecchio per andare ulteriormente avanti. La prima serie è quella che rispetta maggiormente l'ambientazione storica dei romanzi e dei racconti di Georges Simenon.
Per una singolare coincidenza, nello stesso anno 1972 in cui venne mandato in onda l'ultimo episodio della serie tv, che, come visto, è proprio quello nel quale Maigret va in pensione, si assistette anche al ritiro dalle scene di Gino Cervi e alla pubblicazione dell'ultimo romanzo con Maigret protagonista (Maigret e il signor Charles).
Ne parlerà Wikiradio di mercoledì 14 febbraio, ore 11:30.








Mata Hari a Wikiradio (Accadde Oggi: la spia olandese arrestata)


Sarà la spia olandese Mata Hari la protagonista della puntata di Wikiradio in onda martedì 13 alle 23:30.

Il 13 febbraio 1917 Mata Hari venne arrestata a Parigi, nella sua camera dell'albergo Elysée Palace. Da tempo era tenuta sotto controllo dal servizio di controspionaggio francese. Sottoposta a processo, fu uccisa il 25 ottobre dello stesso anno. 

www.ildiscobolo.net
http://178.32.137.180:8555/stream

www.biografieonline.it

lunedì 12 febbraio 2018

Sotto a chi legge: "Vergine giurata" di Elvira Donas


Sarà "Vergine giurata" di Elvira Dones il libro di questa settimana della trasmissione "Sotto a chi legge".

Hana abbandona gli studi universitari che, piena di curiosità e di entusiasmo, aveva da poco iniziato all’Università di Tirana per tornare a vivere sulle montagne del Nord dell’Albania, nella casa dello zio che l’ha cresciuta dopo la morte dei genitori e che adesso è vedovo e malato. Un atto d’amore e di gratitudine che assume i tratti di uno spaventoso olocausto di sé quando Hana, che si rifiuta di accettare il matrimonio combinato che permetterebbe allo zio di morire in pace ma che costringerebbe lei a rinunciare alla propria indipendenza, pensa che l’unica via di uscita sia diventare una Vergine giurata: una di quelle donne, cioè – la cui esistenza è prevista dal Kanun albanese –, che decidono di farsi uomini e di rinnegare la propria femminilità. L’onore della famiglia è salvo, lo zio è fiero di lei e finalmente libero di arrendersi alla malattia che lo divora. Hana ama i libri sopra ogni cosa, è appassionata, sensibile. E a Tirana aveva appena scoperto di essere innamorata. Nella cupa solitudine delle montagne si abbrutisce e si imbruttisce per sopravvivere alla fatica, al freddo, allo sconforto. Finché la cugina Lila, emigrata tanti anni prima negli Stati Uniti, non riesce a convincerla a infrangere il giuramento.

La storia di una donna albanese che sacrifica la sua femminilità per essere libera, e poi sacrifica il proprio onore per tornare a essere donna. Senza mai azzerare il suo cuore.

"Vergine giurata", uscito nel 2009, nel 2015 è diventato un film.

"Sotto a chi legge" va in onda:

- martedì alle 9:30
- mercoledì alle 19:15